• beeopak

Gli accessori che non devono mancare in una cucina ecosostenibile

Aggiornato il: ott 22



Scegliere uno stile di vita ecosostenibile significa vivere nel rispetto dell’ambiente che ci ospita e dei suoi abitanti, facendo particolare attenzione a non superare i limiti degli ecosistemi da cui traiamo, e trarranno le generazioni future, le risorse necessarie per la nostra esistenza.


È possibile infatti impegnarsi nella sostenibilità in diversi modi: rifornendoci da produttori locali, dando il giusto valore ai prodotti, riusando i nostri scarti soprattutto alimentari, utilizzando confezioni di carta riciclata, riducendo l’utilizzo della plastica e la produzione di rifiuti e tanto altro.


Come scelta di vita quotidiana la sostenibilità è perciò possibile perché può diventare una semplice e salutare abitudine.

Pertanto, è possibile combattere l’utilizzo della plastica e aiutare il pianeta a partire anche dalla propria casa e soprattutto dalla cucina.

La soluzione è infatti scegliere prodotti che prediligono materiali riciclabili, riutilizzabili, ecosostenibili e plastic free.


Un altro aspetto importante da considerare è la certificazione che ne attesti la provenienza, la produzione rispettosa dell’ambiente e anche le caratteristiche in quanto l’utilizzo di materiali di qualità aumenta la longevità del prodotto.


In merito, puoi scegliere alcuni accessori da cucina ecosostenibili come:

  • il vetro per contenere gli alimenti;

  • le caraffe in vetro o con il filtro;

  • le posate in bambù;

  • le piante da coltivare in vaso;

  • la carta e il cotone per conservare gli alimenti.


Il vetro per contenere gli alimenti


Il vetro è una valida alternativa ai contenitori di plastica in quanto sono accessori da cucina ecosostenibili e pratici per conservare il cibo avanzato oppure acquistato sfuso e per trasportare il pranzo pronto fuori casa.

Inoltre risultano comodi per alimenti sia secchi che umidi e si possono utilizzare anche nel frigorifero.


Le caraffe in vetro e con il filtro


Per quanto riguarda il vetro, possono essere utilizzate anche le caraffe in vetro in modo da sostituire le bottiglie di plastica.

Un’altra soluzione potrebbero essere le caraffe con il filtro, che serve a filtrare l’acqua corrente, eliminando le sostanze potenzialmente dannose per l’organismo.


Infine, anche le borracce in acciaio sono la soluzione ideale, soprattutto da portare in ufficio, a scuola o in palestra.


Le posate e piatti in bambù


È possibile sostituire le stoviglie di casa optando per piatti in fibra di bambù che spesso sono colorati, ecologici, spessi e duraturi nel tempo. Grazie a questa soluzione potrai aiutare l’ambiente, rinunciando ai soliti piatti di plastica.


La stessa decisione può essere presa per posate in bambù oppure in legno.

Tuttavia se vuoi continuare a utilizzare le solite stoviglie puoi comunque aiutare l’ambiente cercando di risparmiare acqua quando le lavi.


Le piante da coltivare in vaso


Un’idea altrettanto sostenibile è quella di utilizzare piante da coltivare in vaso sul proprio balconcino, in terrazza ma anche direttamente dentro casa, soprattutto in cucina.


Delle finestre soleggiate e un po’ di tempo libero sono sufficienti per avere dei vasi con gli aromi sempre freschi: pensa invece a quanti aromi si comprano e poi vengono buttati! Alcune erbe aromatiche che puoi coltivare sono l’erba cipollina, il basilico, l’origano, lo zenzero, il rosmarino, la menta e tanto altro.

Inoltre, se ne hai la possibilità, puoi pensare di creare e coltivare un piccolo orto per consumare ortaggi e frutta genuini e, se desideri, senza sostanze chimiche: praticamente a impatto ambientale zero!


La carta e il cotone per conservare gli alimenti


Prima della diffusione di plastica e dell’alluminio, alcuni alimenti venivano conservati in panni di cotone e in buste di carta.


Tuttavia l’uso di sacchetti di carta evita la plastica ma non è ideale per conservare a lungo i cibi e non risolve il problema dello spreco di involucri di carta usa e getta: pensa a quanti alberi vengono sfruttati per la loro produzione!


Dunque benché siano delle ottime alternative alla plastica, non consentono di tagliare gli sprechi di cibo e di risorse naturali in quanto la carta, dopo un po’, si deve buttare.


La nostra pellicola per alimenti ecosostenibile è invece un'evoluzione del classico panno di cotone che usavano le nostre nonne, ricoperto di una miscela preziosa di ingredienti naturali e biologici che aiuta a conservare i cibi freschi più a lungo, e rende allo stesso tempo il panno lavabile e riutilizzabile.


Abbiamo anche curato un altro dettaglio per migliorare la prestanza del semplice panno: il nostro cotone è filato appositamente per assorbire bene la cera che così non si lava via con i lavaggi e può essere riutilizzato per più di un anno.


108 visualizzazioni

Segui

Contattaci

I nostri dati

beeopak srl

Via Bonzanigo 5, 10144 Torino

Partita Iva 12089000017  Codice Fiscale 1208900

tel: 3349571477

©2018 by beeopak. Proudly created with Wix.com