L’inquinamento della plastica è, insieme al surriscaldamento globale, una delle emergenze ambientali dei nostri tempi. Pratico, leggero, flessibile, infrangibile, economico da produrre, da quando è stato creato, questo materiale ha soppiantato in breve tempo tutti gli altri, tanto da diventare il 3° più utilizzato al mondo.

Ormai in tutte le parti del mondo, anche le più remote, si trovano rifiuti di plastica, per questo da qualche tempo si moltiplicano le iniziative per ridurne l'utilizzo e , sopratutto, smaltirlo e riciclarlo correttamente.

L’idea è di due imprenditrici piemontesi che hanno trovato una valida alternativa ecologica alla classica pellicola: utilizzando resina di pino, cera d’olio, olio di nocciole e cera d’api riescono infatti a produrre, interamente a mano, un imballaggio artigianale, biologico e riutilizzabile e con importanti proprietà traspiranti e antibatteriche che favoriscono la buona conservazione del cibo.

Si chiama Beeopak la nuova pellicola per alimenti, utile per poter conservare i cibi… in modo ancora più ecosostenibile.

Creata da un team di imprenditrici torinesi, il prodotto è completamente a impatto ambientale zero, ed è interamente riciclabile, essendo creato con componenti al 100% naturali, permettendo così di evitare gli sprechi e salvaguardare al meglio l’ambiente.

Quali sono gli usi di Beeopak?  Può essere utilizzato per coprire cibi come pane, formaggi, frutta, verdura ed erbe aromatiche e ricoprendo scodelle, ciotole, o pirofile, consente di conservare i cibi in modo sano, naturale e più a lungo.

Creato con ingredienti km0 del territorio piemontese, come cotone certificato GOTS, tinture a basso impatto ambientale e cera d'api, beeopak - si legge sul sito internet: www.beeopak.it

“Ogni giorno sprechiamo del cibo e quando lo conserviamo, lo facciamo con prodotti che inquinano molto, lasciando ai nostri figli e alle generazioni future un ambiente sempre più impoverito.

Una soluzione anti spreco capace di sostituire, con un solo involucro, un metro quadrato di pellicola di plastica.

Lavabile e riutilizzabile sino ad un anno, risparmiando sull'uso della plastica, è prodotto artigianalmente nel laboratorio torinese delle due imprenditrici. 

Creato con ingredienti km0 del territorio piemontese, come cotone certificato GOTS, tinture a basso impatto ambientale e cera d'api, beeopak - si legge sul sito internet: www.beeopak.it 

TORINO - In un mondo caratterizzato dall'emergenza ambientale, anche un prodotto di uso domestico può fare la differenza. Dall'idea di due imprenditrici piemontesi, Monica Fissore e Clarien Van de Coevering, nasce beeopak, un imballaggio per conservare i cibi riciclabile, fatto con prodotti cento per cento naturali.

(ANSA) - TORINO, 28 MAG - In un mondo caratterizzato dall'emergenza ambientale, anche un prodotto di uso domestico può fare la differenza. Dall'idea di due imprenditrici piemontesi, Monica Fissore e Clarien van de Coevering, nasce beeopak, un imballaggio per conservare i cibi riciclabile, fatto con prodotti cento per cento naturali.

Si chiama “Beeopak” la nuova pellicola per alimenti completamente sostenibile. Il prodotto è a impatto ambientale zero e totalmente riciclabile, creato con componenti al cento per cento naturali, tra cui olio di nocciole piemontesi.

Nasce Beeopak, un’alternativa green alla pellicola in plastica. L’idea è di Monica Fissore e Clarien van de Coevering, due imprenditrici di Torino che realizzano artigianalmente l’imballaggio casalingo con materie prime 100% naturali e a chilometro zero. 

Nasce beeopak, la nuova pellicola per conservare i cibi prodotta completamente a mano nel capoluogo piemontese da due imprenditrici torinesi. Il prodotto, a impatto ambientale zero e riciclabile, è creato con componenti al cento per cento naturali e consente di evitare gli sprechi proteggendo l’ambiente.

In un mondo caratterizzato dall’emergenza ambientale, anche un prodotto di uso domestico può fare la differenza. Dall’idea di due imprenditrici piemontesi, Monica Fissore e Clarien van de Coevering nasce beeopak, un imballaggio tutto nuovo per conservare i cibi, riciclabile e fatto con prodotti al cento per cento naturali.

Un imballaggio 100 per cento naturale, riutilizzabile e soprattutto che non inquina come la normale plastica. Si chiama Beeopak ed è una sorta di seconda pelle per conservare gli alimenti, un’idea green che potrebbe arginare, in futuro, il problema dell’inquinamento.

Più o meno ogni anno, da quattro anni, in questo periodo comincia per me la stagione della barca a vela in Laguna. Bello, ma anche il mio personale modo di accorgermi di quanta plastica c’è nell’acqua.

Basta. Vogliamo più confezioni biodegradabili.

È tempo di ridurre gli sprechi di plastica.

Le cannucce hanno rotto, abbandoniamo progressivamente anche i prodotti usa e getta.

La plastica negli alimenti ha rotto le scatole, insomma.

La plastica ha rovinato il nostro pianeta.

Perciò sempre più consumatori preferiscono scegliere packaging biodegradabili e meno inquinanti.

Questo è proprio ciò che è accaduto a Clarien e Monica...

La pellicola per alimenti è uno strumento indubbiamente comodo per conservare il cibo. Se abbiamo a cuore l’ambiente (ma anche la nostra salute) sarebbe però meglio evitare di utilizzarlo. Vi spieghiamo perché e cosa utilizzare in alternativa.

Riusare i flaconi, riciclare gli imballaggi, creare formule biodegradabili ed eliminare le microplastiche: il mondo della cosmetica ha già messo in atto tante soluzionsta andando in questa direzione.

Nonostante la sua innegabile comodità, utilizzare la pellicola per conservare il cibo è un’abitudine che dovremmo abbandonare al più presto per tutelare l’ambiente e la nostra salute.

Assomiglia a un canovaccio ma conserva il cibo in maniera affidabile ed elegante:

Beeopak è un'alternativa green e sana per

il packaging degli alimenti

Da un capo all'altro del Pianeta, si stanno moltiplicando le soluzioni per il packaging alternative alla plastica. Facciamo un piccolo viaggio alla scoperta di quelle più fantasiose e utili.

Basta. Vogliamo più confezioni biodegradabili. È tempo di ridurre gli sprechi di plastica.

Le cannucce hanno rotto, abbandoniamo progressivamente anche i prodotti usa e getta.

Segui

Contattaci

I nostri dati

beeopak srl

Via Bonzanigo 5, 10144 Torino

Partita Iva 12089000017  Codice Fiscale 1208900

©2018 by beeopak. Proudly created with Wix.com